27/05/2021

A scuola di futuro con la bioeconomia - Bioeconomy Day

Bioeconomy day, un giorno per costruire lo sviluppo sano coinvolgendo i giovani

Il 27 maggio si terrà il terzo Bioeconomy Day. Re Soil Foundation, Apre, Novamont e il Cluster nazionale per la Bioeconomia organizzano un evento online per presentare alcuni suggestivi progetti dedicati alle nuove generazioni.

 

Decine di eventi, iniziative e manifestazioni in diverse città d’Italia e ovviamente sul web, visto il momento storico. Unico il filo conduttore: raccontare la nuova economia che impiega risorse biologiche rinnovabili, le sue caratteristiche e le opportunità che offre.

 

L’importanza dell’appuntamento è facilmente comprensibile: “la bioeconomia è oggi universalmente riconosciuta come un’occasione per rispondere alle sfide ambientali, come la scarsità di risorse, il cambiamento climatico, la desertificazione, la degradazione dei suoli. Temi che vengono affrontati anche dalla scuola in quanto grazie alla bioeconomia si produce sviluppo economico sostenibile e lavoro dignitoso anche in aree marginali o a rischio abbandono, mettendo al centro salute e benessere collettivo in linea con gli obiettivi dell’Agenda 2030” spiega Daniela Riganelli, consulente per Novamont.

 

Il webinar sarà disponibile gratuitamente, previa registrazione

Il programma

Il cambio di rotta è inevitabile e urgente. Coinvolgere i più giovani per centrare l’obiettivo è altrettanto indispensabile: si darà voce a cinque esempi di progetti sviluppati da istituti superiori, associazioni ed enti locali.

 

Oltre ad Elettra D'Amico, referente di One Planet School per il WWF Italia che racconterà il servizio online gratuito di lifelong learning che mette a disposizione degli utenti corsi di approfondimento e materiale per sviluppare la consapevolezza in ambito ambientale e della conservazione degli ecosistemi, interverranno studenti che sono stati direttamente protagonisti dell’uso dei principi della bioeconomia per la realizzazione di percorsi didattici e prodotti bio-based. Ci sarà anche LazioInnova, società in house della Regione Lazio dedicata all’innovazione, al credito e allo sviluppo economico che ha sviluppato la Startupper School Academy.

 

L’incontro verrà poi concluso da una tavola rotonda alla quale prenderanno parte Barbara Floridia, sottosegretaria all’Istruzione; Giovanni Sannia, componente del Comitato Tecnico Scientifico di SPRING; Debora Fino, presidente di Re Soil Foundation; Vanessa Pallucchi di Legambiente Scuola e di Eleonora Gardini, in rappresentanza della Fondazione Raul Gardini.

 

Per qualsiasi ulteriore dettaglio, clicca qui