22/04/2021

Food for Earth, la maratona mondiale per salvare il Pianeta partendo dal cibo

Food for Earth Day

Il futuro del Pianeta e delle persone dipende dalle scelte che facciamo a tavola. Dalla deforestazione all'erosione del suolo, dall'inquinamento alla desertificazione, dallo sfruttamento delle risorse idriche fino ai cambiamenti climatici: il sistema agroalimentare è la più grande minaccia per la biodiversità globale e la salute dell'uomo. Un'alimentazione sostenibile può salvare il Pianeta e mantenerci in salute.

 

Il 22 aprile in occasione della Giornata della Terra delle Nazioni Unite, Future Food Institute e FAO learning Academy organizzano Food for Earth, una maratona digitale globale di 24 ore sul potere rigenerativo dei sistemi alimentari a beneficio del Pianeta.

 

L’evento, che si inserisce tra le iniziative organizzate da EarthDay.org, l’organizzazione di Washington che da 51 anni organizza la Giornata mondiale della Terra, sarà un coro variopinto di voci ed interventi che coinvolgerà tutti i paesi del G20, andando a toccare, come un viaggio della fiamma olimpica virtuale, 26 stati in un giro del mondo che va dall’Australia all’Argentina. 

 

Consulta l'Agenda completa con tutti gli eventi in programma e segui la diretta dell'evento trasmessa integralmente sul canale Youtube di Future Food Institute e sul sito dell'evento www.foodforearth.org 

In Italia

In Italia il collegamento ufficiale sarà da Pollica, modello per la valorizzazione della biodiversità e simbolo della lotta per la tutela dell'ambiente grazie alla missione del Sindaco Angelo Vassallo, che ha dato la vita per la rigenerazione e lo sviluppo sano e sostenibile della sua terra.

 

Con lo slogan "La scuola si muove per salvare il Pianeta", il 22 aprile il Future Food Institute con i climate shapers, il sindaco di Pollica Stefano Pisani, il Forum dei Giovani, e tutte le ragazze e i ragazzi delle scuole cittadine, assieme ai loro maestri, saranno protagonisti di una vera e propria lezione di educazione ambientale sul campo: lezioni nella natura come innovazione della scuola per aumentare la consapevolezza delle nuove generazioni per la terra.

 

Mediterraneo e Dieta Mediterranea saranno anche tematiche centrali all'interno del palinsesto della maratona globale a sottolineare la come questo lo stile di vita, patrimonio dell'Umanità UNESCO, che mira all'armonia tra l'uomo e  l'ambiente sia oggi strumento essenziale per la salvaguardia della biodiversità, dell'ecosistema che ci accoglie e della nostra identità.

 

Diverse le figure istituzionali che porteranno un loro contributo alla maratona, interverranno: il direttore generale Fao QU Dongyu, il vicedirettore e consigliere speciale Fao Maurizio Martina, il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, il ministro delle Politiche agricole Stefano Patuanelli, oltre a ministri e rappresentanze istituzionali da tutto il mondo.

 

Pollica conferma così la sua vocazione ecologia ed oggi punta sulle nuove generazioni educando giovani consapevoli, attori cruciali nella difesa dell'ambiente. Qui si trova infatti la prima sede del Food & Climate Shapers Boot Camp, organizzato da Future Food Institute e FAO (Food and Agriculture Organization of the United Nations), che, nel solco degli obiettivi dell'Agenda 2030 delle Nazioni Unite, fornisce alle nuove generazioni gli strumenti per costruire modelli di sviluppo sostenibile.