15/11/2021

Foreste: tra mitigazione e adattamento | One Planet Talks

Foreste: tra mitigazione e adattamento

 One Planet Talks -  la serie di webinar sulle sfide globali tenuti dagli esperti della Comunità Scientifica WWF

 

Le foreste coprono il 31% delle terre emerse del pianeta, costituiscono l’habitat per il 75% della biodiversità terrestre e, in varie forme, contribuiscono alla lotta al cambiamento climatico, estraendo dall’atmosfera l’anidride carbonica tramite la fotosintesi clorofilliana, processo che la trasforma in materia vegetale, rilasciando ossigeno come preziosissimo prodotto di scarto. Essa è uno dei mezzi naturali che da 3,5 miliardi di anni permette di assorbire CO2 ed è ovviamente utile nella lotta contro i cambiamenti climatici.

 

Le foreste del mondo, tra il 1990 e il 2007, hanno sequestrato in media 2,4 miliardi di tonnellate di carbonio all’anno. Secondo i dati della FAO del 2010, le foreste manterrebbero immagazzinate 289 miliardi di tonnellate di carbonio nella biomassa viva, nel legno morto, nella lettiera e nel suolo. Il legno, composto per circa il 50% di carbonio, se utilizzato per produrre beni di lunga durata, come edifici e parti di essi, mantiene naturalmente intrappolata la CO2 mentre, se usato come combustibile, la rilascia in atmosfera. Foreste naturali, o almeno gestite in maniera sostenibile, sono dunque indispensabili alleate per la lotta al cambiamento climatico e per la nostra sopravvivenza.

 

Oggi stiamo assistendo alla sesta estinzione di massa, di cui siamo purtroppo responsabili. Il tasso di estinzione delle specie è equivalente, se non superiore, a quello che determinò la scomparsa dei dinosauri. In questo ambito, ecosistemi forestali sani potrebbero contribuire ad invertire la rotta, ma attualmente, questi ambienti così delicati e così complessi sono in pericolo. I cambiamenti climatici in atto, il nostro stile di vita, le nostre scelte di consumo e la nostra dieta quotidiana sono solo alcuni dei fattori che minacciano la sopravvivenza delle foreste. 

 

Adesso è urgente mettere in atto azioni concrete per mitigare e contrastare il trend in atto ed invertire la rotta, ma quali sono quelle già intraprese e quali ancora da intraprendere sia a livello nazionale sia internazionale? L'obiettivo comune è rigenerare, ripristinare e, ricostituire ecosistemi sani attraverso le soluzioni basate sulla natura, a partire proprio dalle foreste.  

 

 

Ne parliamo lunedì 15 novembre, alle 18:30 insieme a Giorgio Vacchiano, Ricercatore in gestione e pianificazione forestale presso l'Università Statale di Milano e Isabella Pratesi, Direttrice del programma di conservazione del WWF Italia. 

 

Segui la diretta sui canali Youtube, Facebook del WWF Italia e WWF YOUng

Webinar