25/02/2021

"Il gigante gentile", del ciclo webinar "Siamo in Onda"

Premessa

Sano, resistente, sicuro, utilizzato in modo sostenibile, prevedibile e “trasparente”: così dovrebbe essere l’oceano (e la nostra interazione con lui) di qui ai prossimi 10 anni affinché possa continuare a fornire i servizi essenziali alla nostra stessa sopravvivenza sul Pianeta. E questi sono gli obiettivi che si sono poste le Nazioni Unite del dedicare il Decennio 2021-2030 proprio alle Scienze del Mare per lo Sviluppo Sostenibile.

 

Ma qual è oggi lo stato del nostro mare? E cosa si sta facendo a livello globale, mediterraneo e adriatico per studiarne e conoscerne meglio gli equilibri e le pressioni a cui lo stiamo sottoponendo, per ridurre le fonti di inquinamento e proteggere gli ecosistemi marini, ma anche per continuare a garantirci quel flusso di beni e servizi che gli oceani producono quotidianamente e da cui tutti noi dipendiamo?

 

A queste domande cercheremo di dare una risposta insieme ad alcuni dei massimi esperti a livello nazionale e locale, spaziando dalla biologia all’ecologia, dalla fisica all’oceanografia, nel corso di 4 webinar organizzati da WWF Area Marina Protetta di Miramare e Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale - OGS. Il ciclo di incontri darà ufficialmente il via ad un programma congiunto elaborato dai due enti che a partire dal 2021 e per l’intero decennio degli oceani farà di Trieste un importante centro di promozione della conoscenza, di divulgazione e sensibilizzazione sul mare e gli oceani.
 

Il Webinar

Si parte dunque giovedì 25 febbraio alle ore 17.30 con il primo appuntamento, “Il gigante gentile”, in cui si parlerà dell’importanza della ricerca sul mare a livello locale e globale, anche a fronte di cambiamenti epocali - la crisi climatica in primis - che rischiano di compromettere i processi fisici e biologici fondamentali che garantiscono il funzionamento stesso degli oceani. 


Ne parleremo con 3 esperti, moderati dal direttore dell’AMP Miramare Maurizio Spoto:  

  • Paola Del Negro, direttore generale di OGS, che illustrerà temi e finalità del Decennio delle Scienze del Mare per lo sviluppo sostenibile;
  • Ferdinando Boero, docente di zoologia all’Università di Napoli, con un intervento sulla difesa dei mari e degli oceani, dallo stupore alla consapevolezza;
  • Cosimo Solidoro, direttore della Sezione di Oceanografia dell’OGS, che si soffermerà sulle ricerche oceanografiche portate avanti dall’ente scientifico nel Golfo di Trieste.


Il webinar sarà trasmesso su Zoom  in diretta Facebook sulle pagine dell’Area Marina Protetta di Miramare e di OGS. 
 

Il programma del 25 febbraio

Ore 17.30
Introduzione e saluti
Maurizio Spoto – direttore AMP Miramare

 

Ore 17.45
“Il Decennio delle Scienze del Mare per lo sviluppo sostenibile (2021-2030): ricerca e divulgazione scientifica per i mari in Italia”.

Paola Del Negro, direttore generale di OGS.

 

Ore 18.00
Ferdinando Boero
“La difesa dei mari e degli oceani, dallo stupore alla consapevolezza”
Zoologo, professore presso il Dipartimento di Biologia dell’Università Federico II di Napoli. 

 

Ore 18.15
“Le ricerche oceanografiche nel Golfo di Trieste”
Cosimo Solidoro 
Direttore del Dipartimento di Oceanografia dell’OGS – Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale

 

Ore 18.30
Domande e conclusioni
 

I prossimi incontri

•    21 marzo “Verde di mare” - in occasione della Giornata mondiale delle foreste 
•    22 aprile “Pianeta oceano” - in occasione della Giornata mondiale della Terra 
•    22 maggio “Animali con la valigia” - in occasione della Giornata mondiale della biodiversità 

 

Per rendere gli interventi degli esperti meno ostici, i 4 webinar saranno sintetizzati e illustrati da Jacopo Sacquegno, un “visual thinker”, che seguirà in diretta gli interventi, condividendo dei veri e propri riassunti visuali di forte impatto visivo, che aiuteranno a cogliere sensi e significati descritti dalle parole dei relatori.

I webinar sono realizzati nell’ambito del progetto “Diverso – Divulgazione e ricerca per un futuro sostenibile” finanziato dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia. 
 

Ti sei perso il "Gigante gentile"? Abbiamo la registrazione!