04/09/2021

Settimana dell'educazione ambientale WWF in Abruzzo

La Settimana dell'Educazione Ambientale WWF in Abruzzo

Come per il 2020, la proposta dell’Associazione del Panda è quella di cominciare l’anno scolastico con un momento di formazione all’insegna della natura, con tanti appuntamenti previsti dal 4 al 10 settembre 2021: un corso di formazione per insegnanti e operatori, itinerante tra i Centri di Educazione Ambientale (CEA) WWF e le Oasi WWF presenti nel territorio regionale.

 

Le tematiche sono quanto mai attuali, incentrate in particolare sul cambiamento climatico in atto, ma non mancheranno riflessioni sull’erosione del suolo, sull’importanza dell’acqua e degli alberi, sulle aree protette e la tutela della biodiversità, fino a toccare i temi delle specie autoctone e alloctone partendo dalle testuggini palustri. In programma moltissime attività laboratoriali, l’approccio ludico e dell’imparare facendo, la messa in campo delle competenze degli alunni sono da sempre i cardini dell’impostazione dell’educazione ambientale della nostra Associazione. Gli interventi didattici che si propongono mirano a stimolare nei ragazzi l'osservazione del mondo che li circonda, partono dalle loro esperienze concrete e li invitano all'individuazione e all'adozione di soluzioni personali e praticabili. Si tratta inoltre, e nell’attuale contesto non è cosa di poco conto, di proposte didattiche che si possono sviluppare anche al di fuori delle aule.

Il Programma

A scuola con il WWF

L’esperienza del WWF nelle scuole è un percorso iniziato oltre 40 anni fa, che vede l’Associazione impegnata per diffondere nei ragazzi l'amore per l'ambiente in cui vivono e il rispetto per tutte le specie viventi, attività per le quali ha ricevuto molteplici riconoscimenti. Negli anni sono stati oltre un milione e 250mila gli alunni che hanno utilizzato i nostri programmi didattici mentre sono oltre 15.000 gli insegnanti che hanno scelto i nostri percorsi educativi. Quasi 4.000 ogni anno sono infine le classi che adottano i programmi WWF.

 

Il WWF è accreditato dal Ministero dell’Istruzione come Ente di formazione docenti e il corso del WWF Abruzzo è stato caricato sulla Piattaforma SOFIA, lo strumento del Ministero dell’Istruzione che permette ai docenti di ogni ordine e grado di consultare e accedere a tutti i progetti formativi proposti da Enti e soggetti riconosciuti. Ai partecipanti ai corsi saranno consegnati attestati di presenza.

 

Richiedi maggiori informazioni all’indirizzo abruzzo@wwf.it. Per partecipare è necessaria la prenotazione da effettuare presso i singoli CEA.

Il WWF in Abruzzo

La presenza del WWF in Abruzzo è caratterizzata da 7 Centri di Educazione Ambientale (Oasi di Penne; Cortino nel Parco Nazionale Gran Sasso e Monti della Laga; Oasi di Atri; Oasi di Anversa degli Abruzzi; Oasi di Borrello; Oasi di Serranella; Oasi di Martinsicuro); un Centro di Documentazione Ambientale a Teramo con oltre 2.500 libri e riviste su tematiche ambientali e naturalistiche; il LAPISS, Laboratorio per le Aree Protette e lo Sviluppo Sostenibile di Penne nato dalla collaborazione tra WWF, Regione, Comune, Federparchi e Coop. Cogecstre.

 

Le quattro strutture di volontariato (Abruzzo Montano; Chieti-Pescara; Teramo; Zona Frentana e Costa Teatina), al pari dei Centri di Educazione Ambientale, oltre alla partecipazione a eventi internazionali e nazionali WWF con attività di sensibilizzazione rivolte in particolare agli studenti (Earth Hour, Festa delle Oasi, Urban Nature), svolgono iniziative di formazione, anche su richiesta e attraverso contatti diretti con le scuole, su tematiche di interesse generale.